Gli amuleti

Da sempre gli esseri umani sentono il bisogno di trovare oggetti e materiali che abbiano il potere di preservarli dagli eventi negativi e favorire il verificarsi di quelli positivi. A questi oggetti si dà usualmente il nome di amuleti o di talismani.

I termini "amuleto" e "talismano" sono sinonimi e possono essere utilizzati indifferentemente.

Oggetti destinati a essere utilizzati come amuleti sono noti in tutte le culture, nessuna esclusa e vengono utilizzati lungo il corso di tutta la storia dell'umanità. Molti amuleti sono semplicemente oggetti cui viene attribuito in sé un valore magico, spesso dopo l'applicazione di un rituale di attivazione, altri sono arricchiti con parole e simboli esoterici.

Alcune sostanze meglio di altre si prestano a essere usate per produrre amuleti. Fra queste le migliori forse in assoluto sono le pietre. E fra le pietre ve ne sono alcune che sono migliori delle altre, come per esempio la giada, il turchese o l'occhio di bue.

Quando una pietra viene usata per produrre un amuleto, alle sue normali potenzialità, grazie a speciali rituali, se ne aggiungono di ulteriori e il risultato può essere molto potente.

Ricordate che, per sfruttare pienamente il potere di un amuleto o talismano, occorre affidarsi a lui con serenità. Imparare a usare le pietre, sia in cristalloterapia che come amuleti, è come imparare a restare a galla facendo il morto. È necessario fidarsi e rilassarsi, saper dimenticare i movimenti del mare e mantenersi sereni.

Chi rimane contratto e impaurito, chi non ha fiducia, rischia comunque per andare a fondo.