Il malocchio

Malocchio è un termine che è presente nella cultura popolare di molte zone d’Italia e anche all’estero. Esso significa occhio cattivo, sguardo cattivo o anche sguardo malevolo e si riferisce all’influsso dannoso che deriva dai sentimenti negativi che altri provano nei nostri confronti, anche senza consapevolezza di farci danno.

La classica sorgente tradizionale di malocchio è il sentimento di invidia, intesa come disposizione avversa a coloro che godono, magari in modo apparentemente immeritato, di benefici che noi non abbiamo. Molto spesso l’invidia è del tutto o parzialmente inconsapevole, nel senso che chi la prova non è pienamente cosciente del valore negativo che essa ha.

Dunque il malocchio è un effetto che deriva da uno stato d’animo altrui non volontario e usualmente non controllato.

Tuttavia è possibile provocare lo stesso effetto (ossia il malocchio) anche in modo consapevole e deliberato, mediante il ricorso a rituali eseguiti da persone dotate di particolari poteri le quali sono in grado, pur non provando alcuna avversione per l’altro, di canalizzare le energie psichiche e spirituali negative verso un determinato bersaglio.

Fra i due casi vi sono differenze notevoli. Le principali riguardano la durata del malocchio e la sua intensità. In genere l’intensità di un effetto di malocchio ottenuto con un apposito rituale è molto maggiore. D’altro canto la sua durata è limitata nel tempo in quanto non sostenuta da un sentimento negativo duraturo. Inoltre un malocchio frutto dell’esecuzione di un rituale, per quanto ben più difficile da rimuovere, una volta che sia stato rimosso sarà eliminato definitivamente, almeno fino a quando un nuovo rituale venga messo in atto.

Al contrario un malocchio, anche inconsapevole, dovuto a sentimenti avversi come l’invidia sarà meno efficace nel breve periodo, ma tenderà a durare lungamente e a ripresentarsi spontaneamente dopo un po’ che sarà stato rimosso fino a quando permarranno la vicinanza della persona che lo provoca e il sentimento negativo.

Rimuovere un malocchio dovuto all’invidia di una persona che abbiamo molto vicina e che frequentiamo spesso può essere molto difficile in quanto gli effetti della rimozione verranno rapidamente annullati dalla creazione di un nuovo flusso negativo. In questi casi è indispensabile ripetere il rituale di rimozione periodicamente e con sufficiente frequenza. Ma ovviamente ancor più efficace sarà l’allontanarsi dalla persona che provoca il flusso di negatività, quando ciò sia possibile.

Inoltre si potrà ricorrere a pietre dotate di potere di protezione, ritualmente preparate, che, potendo essere tenute sempre con noi, hanno un effetto costante e prolungato.